Rivenditori Golden Goose Alessandria

Times, Sunday Times (2007)Questions are constantly asked, retired players give their opinions. Times, Sunday Times (2012)Will he ask we retired GPs back? Times, Sunday Times (2014)About 50 players a year retire through injury. Times, Sunday Times (2006)Perhaps he’s going to retire early.

AbstractQuesta tesi di Laurea triennale in Matematica nasce da una esigenza culturale forte. Quest’anno 2018 si celebra un grande scienziato di questa Università, il Tullio Levi Civita, con un importante convegno internazionale assieme ad una ristampa di una ricca selezione di lavori, comprendente pure la sua tesi di Laurea autografa. L’ultimo suo lavoro scientifico, Le problème des n corps en relativité générale, circa un centinaio di pagine, fu elaborato in francese, e per le note vicende risalenti all’abominia fascista delle leggi razziali, fu stampato solo postumo1, nel 1950, a cura dell’Accademia delle Scienze di Parigi.

L’esatto contrario, insomma, del mondo di fantasia particolarmente cupo e sgradevole delineato con abilità surrealista da Vian, con Giacomorto a rappresentare il lume della ragione e della civiltà nel suo incontro/scontro con una comunità retrograda e crudele, dove gli anziani sono dileggiati e smerciati in apposite fiere di piazza e i bambini vengono sfruttati barbaramente nei lavori di fatica fino a una morte puntuale, priva di clamore. E dove le responsabilità del marciume, i mali, il peccato, il rimorso, sono scaricati senza troppi complimenti nel fiumiciattolo rosso che conduce in paese, dove il vecchio La Gloria è pagato oro (che non potrà mai spendere) per ripescarli e farsi carico dell’altrui vergogna con silenzioso fatalismo. Questo angusto e squallido teatro si configura dalla prima all’ultima pagina come un concentrato di insensata violenza e immoralità trionfante, con la penna dello straordinario autore francese particolarmente cruenta e barocca nella raffigurazione dei suoi incubi opprimenti (la crocifissione del cavallo e il terribile abbattimento degli alberi, tra i più feroci) e delle sferzanti deformazioni riservate tanto all’ambiguo opportunismo della fede (memorabili le grottesche celebrazioni di un curato ossessionato dall’idea della religione come lusso dovuto a Dio) quanto alla risibile sterilità della psicanalisi, due sfere accomunate dal culto spropositato che sempre le circonda e dall’inadeguatezza a fornire valide risposte.

Sempre di insetti si parla anche il sabato pomeriggio, con l’incredibile documentario sulla vita e la natura di tutti i più piccoli abitanti del nostro pianeta, ripresi nel dettaglio dal bel documentario Microcosmos (RaiUno, 15.45). In serata, il gioco si fa duro e i duri cominciano a giocare, a cominciare dal Clint Eastwood di Ispettore Callaghan: Il caso Scorpio è tuo! (RaiTre, 23.05), per poi passare ai metodi più “muscolari” di un Arnold Schwarzenegger in lotta contro la misteriosa entità aliena Predator (Italia 1, 23.10). Per dare un tocco di femminilità e mantenersi comunque sui toni cupi richiesti dalla serata, in ultima serata entra in scena Audrey Hepburn, ragazza cieca in balia di tre criminali chiusi in casa sua nel thriller di Terence Young, Gli occhi della notte (RaiUno, 1.45)..

Lascia un commento